Le 20 principali cause e sintomi dei calcoli renali

0
32


L’estate scorsa, quando a mia madre è stato diagnosticato un calcolo renale grande come un uovo di anatra, il dottore ha detto che il calcolo renale è una condizione medica abbastanza nota che colpisce sia uomini che donne ed è abbastanza curabile se la gravità di questo non viene ignorata .

Ogni giorno il nostro corpo attraversa molte tossine e minerali non necessari che si accumulano nel nostro corpo e il nostro corpo in un atto per liberarsene, scaricarli o drenarli attraverso la nostra urina. Un calcolo renale si forma quando una o alcune di queste tossine o particelle minerali si separano dall’urina e si lanciano sul rene. Nel tempo questa deposizione di frammenti e particelle minerali continua fino a quando una massa accumulata di questi minerali si trasforma in una roccia.

Sulla ricerca gli scienziati rivelano che questo minerale è ossalato di calcio, un composto minerale che ha una struttura cristallina ed è simile a quello della consistenza di una roccia. Se non trattata, queste strutture composte possono crescere fino a raggiungere la rottura delle pareti renali.

cause-e-sintomi-del-calcolo-renale

C’è un tubo chiamato uretra che si collega al rene e spesso a volte questi calcoli scivolano e passano sul tubo uretrale. Se è di natura piccola, spesso con un semplice aiuto di farmaci può facilmente passare dentro e fuori dal corpo con l’aiuto della minzione. Tuttavia questa è una condizione rara poiché la maggior parte delle pietre attende che altri elementi aggiuntivi vengano aggiunti a loro fino a quando non si espandono di dimensioni. Anche se la forma più comune di pietra è l’ossalato di calcio, ci sono altri tipi di formazione di pietra a seconda del contenuto di deposizione dei minerali. Ad esempio, ci sono fosfato di ammonio di magnesio e fosfato di calcio e persino acido urico.

I medici affermano che i calcoli renali sono spesso una causa comune e le persone di solito di età compresa tra la giovinezza e la mezza età potrebbero avere la possibilità di contrarne uno. Il lasso di tempo è generalmente ampio, dai 20 anni fino ai 50 è il momento ideale anche se le persone possono soffrirne anche dopo quella certa età.

Cause e sintomi Calcoli renali:

Cause dei calcoli renali:

Anche se un motivo esatto non è ancora stato stabilizzato, ci sono spesso alcune cause legate ai calcoli renali:

1. Disidratazione:

Si nota spesso che le persone che vivono in un clima caldo umido hanno maggiori possibilità di rischiare un calcolo renale rispetto a quelle che vivono in un clima freddo e freddo. Il clima caldo provoca sudore e calore che sono direttamente correlati alla perdita di acqua nel nostro corpo, sia attraverso il sudore che a causa del clima umido con i raggi del sole cocente. Questa mancanza di acqua nel nostro corpo rende la nostra urina concentrata e densa, il motivo per cui bere meno acqua fa cambiare colore all’urina. Questa concentrazione è rigida e quindi aiuta i minerali a sedimentarsi facilmente.

2. Correzione delle acque sotterranee:

Anche quando qualcuno beve una quantità adeguata di acqua, se vivi vicino a un deposito di minerali o se la terra sotto il tuo habitat ha un grande serbatoio di minerali, l’acqua di falda adatta al consumo porta con sé un carico madre di minerali che entrano nel tuo sistema. Il sistema filtra e utilizza l’importo richiesto eliminando quelli irrilevanti. Questo nel processo viene immagazzinato e alla fine forma una pietra.

3. Acido urico:

Le persone che soffrono di acido urico elevato sono solitamente vittime di calcoli di acido urico. Il corpo scompone elementi come la purina e si forma una situazione di acido urico elevato quando c’è un eccesso di purina che fa sì che l’urina sia di natura acida. Questo può essere ereditato dalle generazioni passate o può verificarsi a causa del contenuto idrico insufficiente del corpo.

4. Iperparatiroidismo:

In questa situazione, il livello di calcio nel corpo aumenta rapidamente. I calcoli renali sono direttamente correlati al livello di calcio nel nostro corpo poiché alcuni dei principali costituenti di queste formazioni di calcoli sono l’ossalato di calcio e il fosfato.

5. Ereditarietà:

I calcoli renali possono anche essere correlati all’ereditarietà e ai geni di generazione. Questi sono solitamente chiamati calcoli di cistina che si verificano a causa della storia medica della famiglia passata.

6. Morbo di Crohn e obesità:

La malattia di Crohn può essere una delle principali cause di calcoli renali. Questa condizione è riconosciuta come una situazione infiammatoria causata nel dotto biliare o nel tratto digestivo. Può iniziare ovunque dalla tua bocca fino all’altra estremità del corpo e di solito è sostenuta da dolore e particelle ulcerose. Obesità e diabete vanno di pari passo favorendo la formazione di calcoli renali. Spesso l’obeso nel corpo costringe il corpo a secernere i succhi di insulina, possibilmente in una dose maggiore. Troppa insulina può causare iperinsulinemia, una condizione che facilita la formazione di calcoli di calcio nel corpo.

7. Assunzione di integratori e gravidanza:

Gli integratori qui di solito si riferiscono alle proteine ​​​​o alle vitamine del body building che inseriamo esternamente per ottenere risultati di strappo a un ritmo più veloce o semplicemente per mantenersi sani e forti durante la gravidanza. Tuttavia, gli integratori sono stati correlati a cause di calcoli renali in cui l’assunzione extra di minerali e sali da parte del corpo può sommarsi alla formazione di depositi minerali nel rene. La gravidanza potrebbe essere una bella cosa fino a quando non impari come anche essere incinta può aumentare le tue possibilità di finire con un calcolo renale. Di solito si basa sui cambiamenti corporei di una donna che possono aggravare la situazione e incoraggiare la formazione di una pietra. Forse è la presenza di minerali extra che il suo corpo assorbe o semplicemente il suo frequente bisogno di urinare.

8. Acidosi tubulare renale:

Ciò che causa i calcoli renali è l’acidosi tubulare renale o RTA che di solito è correlata al rene e al suo tentativo fallito di rilasciare gli acidi accumulati attraverso l’urina. Ciò che causa i calcoli renali è l’accumulo di acido all’interno del rene che rimane intrappolato all’interno solidificandosi in una formazione rocciosa.

9. Piani dietetici:

La tua dieta quotidiana ha un ruolo enorme da svolgere nella formazione di calcoli renali. Qui ci riferiamo principalmente ad abitudini alimentari irregolari accompagnate da un consumo eccessivo di grassi, oli e grassi. Il cibo spazzatura in movimento è spesso preferito a un sano piatto nutrizionale e se continua così, potrebbe causare calcoli renali. Anche cibi come cioccolatini o noci ad alto contenuto di fibre dovrebbero essere evitati in quanto contengono ossalato, una sostanza cristallina, un minerale molto simile al calcio che favorisce la crescita dei calcoli renali.

10. Ipertensione e IVU:

I pazienti con ipertensione arteriosa sono spesso esposti al rischio di essere vittime di calcoli renali. L’ipertensione danneggia le cellule all’interno del rene che impedisce al rene di svolgere la sua normale funzione. Senza filtrazione o scambio, i minerali accumulati rimangono intrappolati lì e provocano un calcolo renale. L’UTI è anche nota come infezione del tratto urinario, un’infezione nel tratto escretore del fluido corporeo che causa infiammazione, gonfiore e dolore e difficoltà nell’alleviare il fluido corporeo. le possibilità di calcoli renali aumentano molte volte quando si ha un problema persistente di IVU.

Vedi altro: Sintomi della malattia dell’herpes

Sintomi di calcoli renali:

Alcuni dei sintomi dei calcoli renali sono elencati di seguito per una migliore conoscenza:

1. Disagio improvviso:

Mentre l’ultima goccia è un enorme episodio doloroso, spesso in molti casi il dolore non dura a lungo o non è persistente ma si verifica e si ripresenta a intervalli. Questo di solito è quando si è seduti in una posizione scomoda che provoca un dolore pungente.

2. Dolore nei sessi maschili:

Questo riguarda principalmente il genere maschile in cui uno dei tanti sintomi di calcoli renali potrebbe anche diventare un peso per i tuoi testicoli poiché un dolore acuto e lancinante ti infastidisce spesso nei momenti peggiori. In caso di tale sensazione, è meglio consultare un assistente medico. Lo stesso vale per il sottile dolore nella zona del pene che potrebbe essere il tuo corpo che ti dice della presenza della lenta formazione di un calcolo renale.

3. Febbre e brividi:

La febbre è solo un altro dei comuni problemi di calcoli renali in cui potresti avvertire una temperatura corporea elevata, qualcosa che è abbastanza naturale. Tuttavia, con l’alta temperatura corporea arrivano i brividi eminenti che ti percorrono la schiena facendoti rabbrividire di tanto in tanto. Questo è quando ancora un altro problema persiste dove l’energia dal tuo corpo si scarica completamente rendendoti debole e debole.

4. Nausea e vomito:

Una sensazione nauseante travolgente potrebbe sopraffarti che può anche essere trattata come un segno di calcoli renali. Spesso dopo i pasti potresti avvertire la sensazione di nausea ma ciò che peggiora la situazione è il vomito che in realtà si presenta dopo la sensazione di nausea lasciando le viscere straziate e completamente deboli. Questo è un sintomo semplice e non dovrebbe essere ignorato.

5. Difficoltà di minzione:

I sintomi dei calcoli renali nella prima fase possono essere sotto forma di difficoltà nel passaggio dell’urina. Qui vediamo spesso il processo di minzione interrotto probabilmente da un dolore lancinante nel condotto.

Vedi altro: Cosa causa il glaucoma

6. Sensazione di bruciore:

Questo è un altro sintomo comune in cui spesso la minzione può essere accompagnata da una sensazione di bruciore pungente dentro e intorno al tuo organo. Anche questa può essere una delle principali cause di IVU che alla fine consentirebbe la formazione di calcoli renali.

7. Cambio di urina:

Spesso una persona sana ha un’urina di colore chiaro senza odore osceno, ma quando si considera il calcolo renale, spesso sembra che l’urina cambi colore in marrone, tonalità rossastra o gialla. Questo può anche essere un motivo principale per cui dovresti prenderti cura del contenuto di acqua nel tuo corpo. La mancanza di acqua adeguata nel corpo potrebbe causare il cambiamento di colore delle urine. Insieme ad esso accompagna un ricco odore di ammoniaca.

Vedi altro: Sintomi di ittero negli adulti

8. Minzione frequente:

Quando si verifica un calcolo renale, si potrebbe sentire un frequente bisogno di alleviare se stessi e spesso a volte si potrebbero trovare queste sensazioni vaghe. La sensazione persistente e costante di dover urinare può essere solo una sensazione passeggera. Altre volte è proprio la minzione che continua a fuoriuscire dal corpo a rate.

9. Dolore:

Anche se i calcoli renali di solito non mostrano molti sintomi, uno dei sintomi più letali dei calcoli renali è il dolore lancinante. Spesso ci si sveglia alle prime luci dell’alba contorcendosi per un dolore così insopportabile che si può persino svenire a causa di sensazioni di dolore così estreme. L’individuo deve essere ricoverato in ospedale e trattato immediatamente in quel momento. Questo di solito accade quando il calcolo minerale accumulato lascia il rene e passa nell’uretra. Questo è noto come colica renale e di solito inizia con un mal di schiena o un dolore lombare che poi si intensifica rapidamente.

10. Problemi urinari:

Con i calcoli renali arriva il problema imminente assoluto di affrontare la difficoltà di urinare. I calcoli renali sono spesso correlati alla presenza di globuli bianchi in numero maggiore e qui combattiamo la stessa idea quando elenchiamo l’urina di pus come sintomo di calcoli renali. Spesso puoi vedere pus bianco nelle tue urine che in realtà è il tuo globulo bianco che si espelle da solo. Ciò che ci sconcerta di più è il passaggio del sangue a volte attraverso l’urina. Questo è un caso molto raro ma è ancora considerato un sintomo di calcoli renali. Qui il sangue può essere visto passare insieme all’urina e, a volte, potrebbe anche accompagnare sensazioni di dolore acuto. In un momento come questo, l’aiuto medico immediato del medico dovrebbe essere cercato senza ulteriori indugi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here