Allenamento morbido: per le persone che si stanno riprendendo da infortuni

0
311


Integrare un allenamento leggero in una frenetica routine di allenamento duro può essere un’alternativa salutare. I ricercatori hanno scoperto che gli infortuni durante la corsa aumentano in proporzione diretta alla frequenza con cui corri e alla distanza percorsa. Un corridore preoccupato della possibilità di essere ferito e costretto a sospendere l’esercizio potrebbe quindi scegliere di correre tre giorni alla settimana anziché cinque e di camminare, fare esercizi in acqua o altre attività aerobiche a basso impatto negli altri due giorni. Tale regime riduce al minimo il rischio di lesioni pur mantenendo la forma fisica e uno stile di vita attivo. Anche gli atleti professionisti stanno approfittando delle routine a basso impatto: un certo numero di allenatori riferisce di aggiungere allenamenti a base di acqua ai regimi di allenamento delle loro squadre.

Allenamento morbido: per le persone che si stanno riprendendo da infortuni

Si dovrebbero alternare allenamenti morbidi e duri. La ricerca ha dimostrato che un intenso esercizio fisico può produrre cambiamenti ormonali indesiderati. Un rapporto sulle donne che corrono ha rilevato che almeno la metà di tutte le corridori competitive ha cicli mestruali irregolari e alcune addirittura smettono di avere le mestruazioni. Alcuni esperti attribuiscono questo a livelli ridotti dell’ormone femminile estrogeno, che può spesso portare a infertilità temporanea e livelli ridotti di calcio, che a volte possono causare una perdita di tessuto osseo nella colonna vertebrale. Questi problemi possono essere fermati riducendo il livello di un intenso esercizio fisico.

Gli allenamenti morbidi sono principalmente per gli infortunati?

No, Le routine di allenamento soft sono fondamentalmente programmi di fitness progettati per le persone che si stanno riprendendo da infortuni o che hanno avuto qualche altra condizione, come la gravidanza o l’obesità, che ha impedito loro di partecipare a forme di esercizio più faticose. Sono accessibili a quasi tutti, indipendentemente dalle condizioni fisiche del partecipante.

Allenamento morbido: per le persone che si stanno riprendendo da infortuni

Allo stesso tempo, molte persone molto in forma hanno iniziato ad ammorbidire gli allenamenti come mezzo per prevenire gli infortuni. Gli appassionati di esercizi impegnati che non vogliono rinunciare ai loro programmi ad alto impatto stanno scoprendo di poter integrare allenamenti leggeri nelle loro solite routine e ottenere i benefici di entrambi. Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che gli infortuni durante la corsa aumentano in proporzione diretta alla frequenza con cui corri e alla distanza percorsa. Un corridore preoccupato della possibilità di essere ferito e costretto a sospendere l’esercizio potrebbe quindi scegliere di correre tre giorni alla settimana anziché cinque e di camminare, fare esercizi in acqua o altre attività aerobiche a basso impatto negli altri due giorni. Tale regime riduce al minimo il rischio di lesioni pur mantenendo la forma fisica e uno stile di vita attivo. Anche gli atleti professionisti stanno approfittando delle routine a basso impatto: un certo numero di allenatori riferisce di aggiungere allenamenti a base di acqua ai regimi di allenamento delle loro squadre.

Gli allenamenti morbidi possono esercitare il tuo cuore e migliorare la tua resistenza

Costruire la resistenza cardiovascolare richiede di migliorare il consumo di ossigeno o la capacità aerobica, come è anche noto questo elemento di fitness. Fondamentalmente, il consumo di ossigeno è la quantità di ossigeno che puoi estrarre dall’aria e trasportare ai muscoli che lavorano per la produzione di energia. La quantità di ossigeno che consumi dipende in gran parte dall’efficienza del tuo sistema cardiovascolare. Affinché un esercizio influisca sul consumo di ossigeno, deve impegnare grandi gruppi muscolari come le gambe e le braccia, e deve essere continuo, in modo da mantenere alta la richiesta di ossigeno.

Allenamento morbido: per le persone che si stanno riprendendo da infortuni

Gran parte della ricerca associata all’aspetto aerobico degli allenamenti leggeri si è incentrata sulla camminata e praticamente tutta mostra che la camminata rapida può produrre benefici cardiovascolari nella maggior parte delle persone, indipendentemente dal loro livello di forma fisica. In uno studio condotto su 343 persone di età compresa tra i 30 e i 69 anni, la camminata veloce ha consentito a quasi tutte le donne e a circa due terzi degli uomini di raggiungere la frequenza cardiaca desiderata. La frequenza cardiaca target di una persona è una percentuale della sua frequenza cardiaca massima; è un indicatore che il cuore sta pompando abbastanza forte durante un allenamento e che l’allenamento stesso è abbastanza intenso da essere benefico. Man mano che una persona diventa più in forma, deve lavorare di più per aumentare la frequenza cardiaca perché il cuore sta pompando in modo più efficiente.

Per vedere se camminare potesse continuare a fornire un esercizio efficace man mano che i livelli di forma fisica aumentavano, gli stessi ricercatori hanno anche studiato se una popolazione più in forma potesse ottenere gli stessi risultati. Il risultato dello studio li ha convinti che camminare può effettivamente costruire resistenza e produrre condizionamento aerobico, a condizione che i camminatori mantengano un ritmo commisurato ai loro livelli di forma fisica. E in uno studio di sei mesi su donne di mezza età che camminavano per tre chilometri al giorno, quattro giorni alla settimana, i soggetti sono riusciti a ottenere miglioramenti aerobici e muscolari paragonabili a quelli di un programma di danza aerobica tradizionale.

Sono attualmente in corso numerose ricerche per stabilire se anche altri tipi di allenamenti a basso impatto possano produrre adeguati benefici cardiovascolari. I dati accumulati finora indicano che possono effettivamente farlo. Ad esempio, uno studio ha confrontato i risultati di un gruppo di 25 soggetti a cui è stato richiesto di eseguire routine di danza aerobica sia ad alto impatto che a basso impatto. Sebbene il consumo di ossigeno delle donne sia aumentato del 28% durante la sessione ad alto impatto, la risposta della frequenza cardiaca durante entrambe le sessioni è stata quasi la stessa: le pulsazioni registrate durante la sessione ad alto impatto erano in media solo dell’8% superiori a quelle della sessione ad alto impatto. la sessione a basso impatto. I ricercatori hanno concluso che sebbene la routine ad alto impatto fornisse un allenamento più intenso, il programma a basso impatto ha fornito anche uno stimolo all’allenamento aerobico – e che di fatto soddisfaceva le linee guida sull’esercizio aerobico stabilite dall’American College of Sports Medicine.

Per un condizionamento rapido ed efficace, prova a salire e scendere le scale. Diversi studi sul posto di lavoro hanno rilevato che le persone che hanno iniziato a utilizzare le scale invece degli ascensori hanno migliorato i loro livelli di forma fisica dal 10 al 15%. Salire le scale è anche un buon bruciatore di calorie: puoi consumare 17,5 calorie al minuto se sali due gradini al secondo. Gli esercizi leggeri includono camminare, correre sulla sabbia, andare in bicicletta, fare esercizio in acqua, allenamento leggero, ecc.

Disclaimer
Il Contenuto non è destinato a sostituire la consulenza medica professionale, la diagnosi o il trattamento. Chiedi sempre il parere del tuo medico o di un altro operatore sanitario qualificato per qualsiasi domanda tu possa avere riguardo a una condizione medica.

Integrare un allenamento leggero in una frenetica routine di allenamento duro può essere un’alternativa salutare. I ricercatori hanno scoperto che gli infortuni durante la corsa aumentano in proporzione diretta alla frequenza con cui corri e alla distanza percorsa. Un corridore preoccupato della possibilità di essere ferito e costretto a sospendere l’esercizio potrebbe quindi scegliere di correre tre giorni alla settimana anziché cinque e di camminare, fare esercizi in acqua o altre attività aerobiche a basso impatto negli altri due giorni. Tale regime riduce al minimo il rischio di lesioni pur mantenendo la forma fisica e uno stile di vita attivo. Anche gli atleti professionisti stanno approfittando delle routine a basso impatto: un certo numero di allenatori riferisce di aggiungere allenamenti a base di acqua ai regimi di allenamento delle loro squadre.

Allenamento morbido: per le persone che si stanno riprendendo da infortuni

Si dovrebbero alternare allenamenti morbidi e duri. La ricerca ha dimostrato che un intenso esercizio fisico può produrre cambiamenti ormonali indesiderati. Un rapporto sulle donne che corrono ha rilevato che almeno la metà di tutte le corridori competitive ha cicli mestruali irregolari e alcune addirittura smettono di avere le mestruazioni. Alcuni esperti attribuiscono questo a livelli ridotti dell’ormone femminile estrogeno, che può spesso portare a infertilità temporanea e livelli ridotti di calcio, che a volte possono causare una perdita di tessuto osseo nella colonna vertebrale. Questi problemi possono essere fermati riducendo il livello di un intenso esercizio fisico.

Gli allenamenti morbidi sono principalmente per gli infortunati?

No, Le routine di allenamento soft sono fondamentalmente programmi di fitness progettati per le persone che si stanno riprendendo da infortuni o che hanno avuto qualche altra condizione, come la gravidanza o l’obesità, che ha impedito loro di partecipare a forme di esercizio più faticose. Sono accessibili a quasi tutti, indipendentemente dalle condizioni fisiche del partecipante.

Allenamento morbido: per le persone che si stanno riprendendo da infortuni

Allo stesso tempo, molte persone molto in forma hanno iniziato ad ammorbidire gli allenamenti come mezzo per prevenire gli infortuni. Gli appassionati di esercizi impegnati che non vogliono rinunciare ai loro programmi ad alto impatto stanno scoprendo di poter integrare allenamenti leggeri nelle loro solite routine e ottenere i benefici di entrambi. Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che gli infortuni durante la corsa aumentano in proporzione diretta alla frequenza con cui corri e alla distanza percorsa. Un corridore preoccupato della possibilità di essere ferito e costretto a sospendere l’esercizio potrebbe quindi scegliere di correre tre giorni alla settimana anziché cinque e di camminare, fare esercizi in acqua o altre attività aerobiche a basso impatto negli altri due giorni. Tale regime riduce al minimo il rischio di lesioni pur mantenendo la forma fisica e uno stile di vita attivo. Anche gli atleti professionisti stanno approfittando delle routine a basso impatto: un certo numero di allenatori riferisce di aggiungere allenamenti a base di acqua ai regimi di allenamento delle loro squadre.

Gli allenamenti morbidi possono esercitare il tuo cuore e migliorare la tua resistenza

Costruire la resistenza cardiovascolare richiede di migliorare il consumo di ossigeno o la capacità aerobica, come è anche noto questo elemento di fitness. Fondamentalmente, il consumo di ossigeno è la quantità di ossigeno che puoi estrarre dall’aria e trasportare ai muscoli che lavorano per la produzione di energia. La quantità di ossigeno che consumi dipende in gran parte dall’efficienza del tuo sistema cardiovascolare. Affinché un esercizio influisca sul consumo di ossigeno, deve impegnare grandi gruppi muscolari come le gambe e le braccia, e deve essere continuo, in modo da mantenere alta la richiesta di ossigeno.

Allenamento morbido: per le persone che si stanno riprendendo da infortuni

Gran parte della ricerca associata all’aspetto aerobico degli allenamenti leggeri si è incentrata sulla camminata e praticamente tutta mostra che la camminata rapida può produrre benefici cardiovascolari nella maggior parte delle persone, indipendentemente dal loro livello di forma fisica. In uno studio condotto su 343 persone di età compresa tra i 30 e i 69 anni, la camminata veloce ha consentito a quasi tutte le donne e a circa due terzi degli uomini di raggiungere la frequenza cardiaca desiderata. La frequenza cardiaca target di una persona è una percentuale della sua frequenza cardiaca massima; è un indicatore che il cuore sta pompando abbastanza forte durante un allenamento e che l’allenamento stesso è abbastanza intenso da essere benefico. Man mano che una persona diventa più in forma, deve lavorare di più per aumentare la frequenza cardiaca perché il cuore sta pompando in modo più efficiente.

Per vedere se camminare potesse continuare a fornire un esercizio efficace man mano che i livelli di forma fisica aumentavano, gli stessi ricercatori hanno anche studiato se una popolazione più in forma potesse ottenere gli stessi risultati. Il risultato dello studio li ha convinti che camminare può effettivamente costruire resistenza e produrre condizionamento aerobico, a condizione che i camminatori mantengano un ritmo commisurato ai loro livelli di forma fisica. E in uno studio di sei mesi su donne di mezza età che camminavano per tre chilometri al giorno, quattro giorni alla settimana, i soggetti sono riusciti a ottenere miglioramenti aerobici e muscolari paragonabili a quelli di un programma di danza aerobica tradizionale.

Sono attualmente in corso numerose ricerche per stabilire se anche altri tipi di allenamenti a basso impatto possano produrre adeguati benefici cardiovascolari. I dati accumulati finora indicano che possono effettivamente farlo. Ad esempio, uno studio ha confrontato i risultati di un gruppo di 25 soggetti a cui è stato richiesto di eseguire routine di danza aerobica sia ad alto impatto che a basso impatto. Sebbene il consumo di ossigeno delle donne sia aumentato del 28% durante la sessione ad alto impatto, la risposta della frequenza cardiaca durante entrambe le sessioni è stata quasi la stessa: le pulsazioni registrate durante la sessione ad alto impatto erano in media solo dell’8% superiori a quelle della sessione ad alto impatto. la sessione a basso impatto. I ricercatori hanno concluso che sebbene la routine ad alto impatto fornisse un allenamento più intenso, il programma a basso impatto ha fornito anche uno stimolo all’allenamento aerobico – e che di fatto soddisfaceva le linee guida sull’esercizio aerobico stabilite dall’American College of Sports Medicine.

Per un condizionamento rapido ed efficace, prova a salire e scendere le scale. Diversi studi sul posto di lavoro hanno rilevato che le persone che hanno iniziato a utilizzare le scale invece degli ascensori hanno migliorato i loro livelli di forma fisica dal 10 al 15%. Salire le scale è anche un buon bruciatore di calorie: puoi consumare 17,5 calorie al minuto se sali due gradini al secondo. Gli esercizi leggeri includono camminare, correre sulla sabbia, andare in bicicletta, fare esercizio in acqua, allenamento leggero, ecc.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here