Ripristinare un sano appetito – I Fashion Styles

0
191


Tutti noi perdiamo interesse per il cibo di tanto in tanto, e questo non è sempre per ragioni negative. È risaputo che innamorarsi può far impallidire tutto il resto, compreso il cibo. Ma hai mangiato male, qualunque sia la ragione, è importante ripristinare il tuo appetito in buona salute.

Un gusto abbondante per il cibo è uno dei grandi piaceri della vita. È anche un rassicurante indicatore di buona salute. Quindi, quando tu o qualcuno che normalmente mangia bene perde improvvisamente interesse per il proprio cibo, è giusto preoccuparsi.

Regolazione dell’appetito

Lo stimolo a mangiare è regolato dall’appestat, un’area sensoriale centrata nell’ipotalamo. Questa parte del cervello monitora i fattori che influenzano l’appetito, come il glucosio e altri livelli di nutrienti nel sangue. Riceve segnali dai sensori nello stomaco e invia sostanze chimiche che attivano o sopprimono l’appetito, a seconda di ciò che riceve messaggi “vuoti” o “pieni”.

A volte l’appetito non funziona correttamente, a causa di una dieta inadeguata, problemi di salute o fattori emotivi o ormonali. I messaggi sbagliati possono essere inviati al corpo, con conseguente perdita di appetito o, al contrario, aumento. Un breve periodo di scarso appetito è raramente qualcosa di cui preoccuparsi, ma se i sintomi persistono per più di una settimana, è necessario consultare un medico.

Cosa influisce sul tuo appetito?

La malattia può diminuire il tuo interesse per il cibo: qualcosa di comune come un raffreddore o un mal di stomaco può scoraggiarti per un giorno o due. Disturbi più gravi come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS), ulcere, nausea o indigestione possono causare disagio e dolore, e questo spesso influirà sul desiderio di mangiare. In questi casi, pasti leggeri, regolari e nutrienti sono preferibili a cibi ricchi, grassi, raffinati e lavorati, che affaticano la digestione. Le tisane a base di erbe e spezie come menta piperita, finocchio, cannella, camomilla e zenzero possono offrire un gradito sollievo. E lo yogurt naturale vivo reintegra la flora intestinale dell’apparato digerente.

Il fattore emotivo stress, ansia e depressione possono provocare una perdita di appetito e abitudini alimentari irregolari. Proprio quando hanno bisogno di pasti buoni e nutrienti che li aiutino ad affrontare lo stress, le persone che hanno problemi emotivi possono perdere il loro entusiasmo per il cibo. Mangiare poco e spesso può aiutare a ravvivare l’interesse.

Sigarette, caffè e alcol sopprimono l’appetito. Riducono il senso del gusto e dell’olfatto, danno un fuorviante messaggio “pieno” e molti minano un sano interesse per il cibo. I farmaci prescritti possono causare perdita di appetito, soprattutto se hanno effetti collaterali come la nausea. Stimolanti e farmaci possono anche aumentare il rischio di carenze nutrizionali, portando a un ciclo ripetitivo di livelli energetici ridotti e persino a un appetito più scarso.

Suggerimenti per ravvivare l’appetito

  • Se il tuo appetito è stato basso per più di due settimane, aumenta l’assunzione di cibi contenenti zinco, magnesio e potassio. Devi anche mangiare cibi ricchi di vitamine B e C ogni giorno. Queste vitamine non possono essere immagazzinate a lungo nel corpo e i livelli devono essere reintegrati regolarmente.
  • Cercate di consumare da cinque a sei piccoli pasti – sono meno scoraggianti di quelli abbondanti – a base di carboidrati complessi, come pasta, pane, patate, riso e noodles. Se possibile, assicurati di fare colazione, anche se è semplice come un frullato e un frutto come una banana. Questo è un buon inizio, fornendo l’energia di cui avrai bisogno per affrontare la giornata che ti aspetta.
    Sebbene i cibi ricchi di fibre siano una parte preziosa della tua dieta, se non mangi di gusto da un po ‘di tempo, potresti scoprire che causano gonfiore e aria intrappolata. Prova a mangiarli in quantità minori fino a quando il tuo appetito non è migliorato. È ancora possibile ottenere fibre facilmente digeribili in alimenti come purè di patate e altri ortaggi a radice, zuppe di verdure, banane mature e riso.
  • Rianima uno scarso appetito con piccole quantità di cibi visivamente accattivanti e allettanti. Ad esempio, servi un cucchiaio di frutti di bosco con yogurt bianco.
  • I primi medici cinesi prescrivevano foglie di erba medica per trattare molti disturbi digestivi e scarso appetito. Questa pratica è adottata anche dai praticanti ayurvedici. L’erba medica può essere trovata come semi germogliati (puoi facilmente germogliare da solo) o come integratore a base di erbe.
  • Evitare bevande gassate e zuccherate, tè e caffè. Invece di bere grandi quantità di alcol da solo, bevilo con un pasto e mantieni sempre i limiti raccomandati. Cerca di evitare cibi zuccherati e trasformati, poiché mancano di valore nutritivo e sopprimono l’appetito.

Alimenti dietetici per battere uno scarso appetito

Potassio: mangiare cibi con alti livelli di potassio, come banane, patate, frutta secca, avocado, noci, semi e legumi.

Magesio: Gli alimenti ricchi di questo minerale, inclusi cereali integrali, noci, legumi, fichi secchi e verdure verdi possono aiutare a sviluppare un sano appetito.

Vitamina A, C: Mangia verdura, frutta, cereali integrali, legumi a guscio, carne, pollame, pesce, uova e latticini ogni giorno per reintegrare i tuoi livelli.

Semi di zucca sono un’utile fonte vegetariana di zinco, le cui carenze sono note per ridurre l’appetito. La carne rossa magra, il granchio e altri molluschi hanno alti livelli di zinco, così come le sardine, la selvaggina, il pollame, i legumi del riso e le noci.

Disclaimer
Il Contenuto non è destinato a sostituire la consulenza medica professionale, la diagnosi o il trattamento. Chiedi sempre il parere del tuo medico o di un altro operatore sanitario qualificato per qualsiasi domanda tu possa avere riguardo a una condizione medica.

Tutti noi perdiamo interesse per il cibo di tanto in tanto, e questo non è sempre per ragioni negative. È risaputo che innamorarsi può far impallidire tutto il resto, compreso il cibo. Ma hai mangiato male, qualunque sia la ragione, è importante ripristinare il tuo appetito in buona salute.

Un gusto abbondante per il cibo è uno dei grandi piaceri della vita. È anche un rassicurante indicatore di buona salute. Quindi, quando tu o qualcuno che normalmente mangia bene perde improvvisamente interesse per il proprio cibo, è giusto preoccuparsi.

Regolazione dell’appetito

Lo stimolo a mangiare è regolato dall’appestat, un’area sensoriale centrata nell’ipotalamo. Questa parte del cervello monitora i fattori che influenzano l’appetito, come il glucosio e altri livelli di nutrienti nel sangue. Riceve segnali dai sensori nello stomaco e invia sostanze chimiche che attivano o sopprimono l’appetito, a seconda di ciò che riceve messaggi “vuoti” o “pieni”.

A volte l’appetito non funziona correttamente, a causa di una dieta inadeguata, problemi di salute o fattori emotivi o ormonali. I messaggi sbagliati possono essere inviati al corpo, con conseguente perdita di appetito o, al contrario, aumento. Un breve periodo di scarso appetito è raramente qualcosa di cui preoccuparsi, ma se i sintomi persistono per più di una settimana, è necessario consultare un medico.

Cosa influisce sul tuo appetito?

La malattia può diminuire il tuo interesse per il cibo: qualcosa di comune come un raffreddore o un mal di stomaco può scoraggiarti per un giorno o due. Disturbi più gravi come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS), ulcere, nausea o indigestione possono causare disagio e dolore, e questo spesso influirà sul desiderio di mangiare. In questi casi, pasti leggeri, regolari e nutrienti sono preferibili a cibi ricchi, grassi, raffinati e lavorati, che affaticano la digestione. Le tisane a base di erbe e spezie come menta piperita, finocchio, cannella, camomilla e zenzero possono offrire un gradito sollievo. E lo yogurt naturale vivo reintegra la flora intestinale dell’apparato digerente.

Il fattore emotivo stress, ansia e depressione possono provocare una perdita di appetito e abitudini alimentari irregolari. Proprio quando hanno bisogno di pasti buoni e nutrienti che li aiutino ad affrontare lo stress, le persone che hanno problemi emotivi possono perdere il loro entusiasmo per il cibo. Mangiare poco e spesso può aiutare a ravvivare l’interesse.

Sigarette, caffè e alcol sopprimono l’appetito. Riducono il senso del gusto e dell’olfatto, danno un fuorviante messaggio “pieno” e molti minano un sano interesse per il cibo. I farmaci prescritti possono causare perdita di appetito, soprattutto se hanno effetti collaterali come la nausea. Stimolanti e farmaci possono anche aumentare il rischio di carenze nutrizionali, portando a un ciclo ripetitivo di livelli energetici ridotti e persino a un appetito più scarso.

Suggerimenti per ravvivare l’appetito

  • Se il tuo appetito è stato basso per più di due settimane, aumenta l’assunzione di cibi contenenti zinco, magnesio e potassio. Devi anche mangiare cibi ricchi di vitamine B e C ogni giorno. Queste vitamine non possono essere immagazzinate a lungo nel corpo e i livelli devono essere reintegrati regolarmente.
  • Cercate di consumare da cinque a sei piccoli pasti – sono meno scoraggianti di quelli abbondanti – a base di carboidrati complessi, come pasta, pane, patate, riso e noodles. Se possibile, assicurati di fare colazione, anche se è semplice come un frullato e un frutto come una banana. Questo è un buon inizio, fornendo l’energia di cui avrai bisogno per affrontare la giornata che ti aspetta.
    Sebbene i cibi ricchi di fibre siano una parte preziosa della tua dieta, se non mangi di gusto da un po ‘di tempo, potresti scoprire che causano gonfiore e aria intrappolata. Prova a mangiarli in quantità minori fino a quando il tuo appetito non è migliorato. È ancora possibile ottenere fibre facilmente digeribili in alimenti come purè di patate e altri ortaggi a radice, zuppe di verdure, banane mature e riso.
  • Rianima uno scarso appetito con piccole quantità di cibi visivamente accattivanti e allettanti. Ad esempio, servi un cucchiaio di frutti di bosco con yogurt bianco.
  • I primi medici cinesi prescrivevano foglie di erba medica per trattare molti disturbi digestivi e scarso appetito. Questa pratica è adottata anche dai praticanti ayurvedici. L’erba medica può essere trovata come semi germogliati (puoi facilmente germogliare da solo) o come integratore a base di erbe.
  • Evitare bevande gassate e zuccherate, tè e caffè. Invece di bere grandi quantità di alcol da solo, bevilo con un pasto e mantieni sempre i limiti raccomandati. Cerca di evitare cibi zuccherati e trasformati, poiché mancano di valore nutritivo e sopprimono l’appetito.

Alimenti dietetici per battere uno scarso appetito

Potassio: mangiare cibi con alti livelli di potassio, come banane, patate, frutta secca, avocado, noci, semi e legumi.

Magesio: Gli alimenti ricchi di questo minerale, inclusi cereali integrali, noci, legumi, fichi secchi e verdure verdi possono aiutare a sviluppare un sano appetito.

Vitamina A, C: Mangia verdura, frutta, cereali integrali, legumi a guscio, carne, pollame, pesce, uova e latticini ogni giorno per reintegrare i tuoi livelli.

Semi di zucca sono un’utile fonte vegetariana di zinco, le cui carenze sono note per ridurre l’appetito. La carne rossa magra, il granchio e altri molluschi hanno alti livelli di zinco, così come le sardine, la selvaggina, il pollame, i legumi del riso e le noci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here