Le 10 donne più belle nuotatrici – Anastasia Davydova

0
384


8. Anastasia Davydova

Anastasia Semyonovna Davydova è nata il 2 febbraio 1983 a Mosca. È una concorrente russa nel nuoto sincronizzato e cinque volte campionessa olimpica.

Ha vinto medaglie d’oro nel duetto con Anastasia Ermakova alle Olimpiadi estive del 2004 ad Atene, alle Olimpiadi estive del 2008 a Pechino e ha fatto parte della squadra russa per la medaglia d’oro alle Olimpiadi del 2004, 2008 e 2012. Dopo aver vinto la medaglia d’oro olimpica del 2012, ha annunciato che si sarebbe ritirata per iniziare ad allenare.

In uno sport che di solito costringe gli atleti a essere pazienti mentre costruiscono una reputazione internazionale, Anastasia Davydova non ha dovuto aspettare molto per raggiungere la vetta. Ha vinto la sua prima medaglia internazionale a 18 anni ai Campionati del mondo del 2001 in duetto con la sua compagna, Anastasia Ermakova. Nel 2002, a 19 anni, la coppia è diventata campionessa europea. I due hanno iniziato a lavorare e gareggiare insieme da juniores nel 1998; poiché hanno avuto molto successo, i giudici li conoscevano già quando sono diventati anziani.

Farfalle in abbondanza

Davydova, soprannominata “Asya”, ha iniziato a prendere lezioni di nuoto sincronizzato all’età di 6 anni, quando i suoi genitori l’hanno portata per la prima volta nella piscina vicina. Figlia unica, ha frequentato una scuola sportiva speciale a Mosca, dove si è diplomata nella primavera del 2002. Ha continuato a studiare all’Istituto di economia, politica e diritto di Mosca. Davydova si è presa una pausa dal nuoto sincronizzato nel 2009 e ha iniziato ad allenare giovani atleti nel club della sua città natale. Ha un tatuaggio di 17 farfalle sulla schiena che deve essere coperto prima della competizione.

Al suo primo grande evento internazionale senior, Davydova si è classificata seconda con Ermakova in duetto ai Campionati del Mondo 2001 a Fukuoka, in Giappone: l’unica squadra a batterli è stata la coppia giapponese. In quell’evento, ha anche guidato una squadra di juniores al titolo mondiale nell’evento a squadre. Nello stesso anno, Davydova vinse il campionato del mondo junior con Ermakova in duetto. Ha vinto la sua prima medaglia d’oro nel campionato senior con Ermakova ai Campionati Europei del 2002 a Berlino, dove hanno eseguito una routine quasi impeccabile (inclusi cinque 10 perfetti nel programma libero finale). Davydova ha poi conquistato il titolo a squadre a Berlino con due 10 perfetti. Ai Campionati del mondo del 2003 a Barcellona, ​​Davydova ed Ermakova hanno vinto il loro primo titolo mondiale di duetto senior; vittoriosa anche la squadra russa. Davydova ha vinto la squadra e il duetto al torneo di qualificazione olimpica ad Atene nell’aprile 2004 e ai campionati europei di Madrid nel maggio 2004.

Insieme alla vittoria ai Campionati del mondo del 2003, Davydova ed Ermakova hanno vinto l’oro ai Campionati del mondo 2005 e 2007 (sia nel duetto tecnico che nel duetto libero nel 2007), alla Coppa del mondo 2006 e ai Campionati europei 2006.

Con Ermakova, Davydova ha vinto l’oro ad Atene con una routine impeccabile, segnando un perfetto 50 per l’impressione artistica (ricevendo un punteggio di dieci da tutti e cinque i giudici). La coppia ha nuovamente vinto l’oro del duetto a Pechino, guadagnando un totale di 99.251 e tutti i 10 perfetti per merito tecnico. La squadra russa ha vinto anche l’oro nel 2008, lasciando Davydova con un record di quattro medaglie d’oro sincro.

Dopo che Ermakova si è ritirata, Davydova si è fatta da parte per fare spazio a un nuovo duo. Oggi gareggia ancora con la squadra russa. Potrebbe eguagliare il record di medaglie alla carriera nel nuoto sincronizzato se la squadra russa si piazzasse nella competizione a squadre, e un primo posto la collocherebbe in cima alla lista d’oro della carriera. Londra sarà la terza Olimpiade di Davydova.

Davydova e la sua compagna di duetto di lunga data, Anastasia Ermakova, hanno iniziato a gareggiare insieme come juniores nel 1998. Nel 2001 hanno vinto la loro prima medaglia internazionale vincendo l’argento nel duetto ai Mondiali. Un anno dopo hanno vinto la loro prima medaglia d’oro ai campionati nazionali senior agli Europei di Berlino, dove hanno eseguito una routine quasi impeccabile (cinque 10 perfetti nel programma libero finale). Il duo ha continuato a rivendicare il titolo di duetto ai Mondiali del 2003 a Barcellona, ​​​​dove anche la squadra russa ha vinto. Per quanto riguarda l’allenamento, generalmente trascorrono otto ore in piscina ogni giorno e trascorrono altre dieci ore alla settimana allenandosi fuori dalla piscina. Davydova vive con la sua squadra in un campo di addestramento fuori Mosca.

Davydova ha iniziato a nuotare sincronizzato quando aveva sei anni dopo che i suoi genitori l’hanno portata in una piscina vicina. Cresciuta nello sport, Davydova si è laureata in economia all’Università di Mosca nel 2002. È alta 5’6” (1,69 m) e pesa circa 119 libbre (54 kg).

PROSSIMO

Disclaimer
Il Contenuto non è destinato a sostituire la consulenza medica professionale, la diagnosi o il trattamento. Chiedi sempre il parere del tuo medico o di un altro operatore sanitario qualificato per qualsiasi domanda tu possa avere riguardo a una condizione medica.

8. Anastasia Davydova

Anastasia Semyonovna Davydova è nata il 2 febbraio 1983 a Mosca. È una concorrente russa nel nuoto sincronizzato e cinque volte campionessa olimpica.

Ha vinto medaglie d’oro nel duetto con Anastasia Ermakova alle Olimpiadi estive del 2004 ad Atene, alle Olimpiadi estive del 2008 a Pechino e ha fatto parte della squadra russa per la medaglia d’oro alle Olimpiadi del 2004, 2008 e 2012. Dopo aver vinto la medaglia d’oro olimpica del 2012, ha annunciato che si sarebbe ritirata per iniziare ad allenare.

In uno sport che di solito costringe gli atleti a essere pazienti mentre costruiscono una reputazione internazionale, Anastasia Davydova non ha dovuto aspettare molto per raggiungere la vetta. Ha vinto la sua prima medaglia internazionale a 18 anni ai Campionati del mondo del 2001 in duetto con la sua compagna, Anastasia Ermakova. Nel 2002, a 19 anni, la coppia è diventata campionessa europea. I due hanno iniziato a lavorare e gareggiare insieme da juniores nel 1998; poiché hanno avuto molto successo, i giudici li conoscevano già quando sono diventati anziani.

Farfalle in abbondanza

Davydova, soprannominata “Asya”, ha iniziato a prendere lezioni di nuoto sincronizzato all’età di 6 anni, quando i suoi genitori l’hanno portata per la prima volta nella piscina vicina. Figlia unica, ha frequentato una scuola sportiva speciale a Mosca, dove si è diplomata nella primavera del 2002. Ha continuato a studiare all’Istituto di economia, politica e diritto di Mosca. Davydova si è presa una pausa dal nuoto sincronizzato nel 2009 e ha iniziato ad allenare giovani atleti nel club della sua città natale. Ha un tatuaggio di 17 farfalle sulla schiena che deve essere coperto prima della competizione.

Al suo primo grande evento internazionale senior, Davydova si è classificata seconda con Ermakova in duetto ai Campionati del Mondo 2001 a Fukuoka, in Giappone: l’unica squadra a batterli è stata la coppia giapponese. In quell’evento, ha anche guidato una squadra di juniores al titolo mondiale nell’evento a squadre. Nello stesso anno, Davydova vinse il campionato del mondo junior con Ermakova in duetto. Ha vinto la sua prima medaglia d’oro nel campionato senior con Ermakova ai Campionati Europei del 2002 a Berlino, dove hanno eseguito una routine quasi impeccabile (inclusi cinque 10 perfetti nel programma libero finale). Davydova ha poi conquistato il titolo a squadre a Berlino con due 10 perfetti. Ai Campionati del mondo del 2003 a Barcellona, ​​Davydova ed Ermakova hanno vinto il loro primo titolo mondiale di duetto senior; vittoriosa anche la squadra russa. Davydova ha vinto la squadra e il duetto al torneo di qualificazione olimpica ad Atene nell’aprile 2004 e ai campionati europei di Madrid nel maggio 2004.

Insieme alla vittoria ai Campionati del mondo del 2003, Davydova ed Ermakova hanno vinto l’oro ai Campionati del mondo 2005 e 2007 (sia nel duetto tecnico che nel duetto libero nel 2007), alla Coppa del mondo 2006 e ai Campionati europei 2006.

Con Ermakova, Davydova ha vinto l’oro ad Atene con una routine impeccabile, segnando un perfetto 50 per l’impressione artistica (ricevendo un punteggio di dieci da tutti e cinque i giudici). La coppia ha nuovamente vinto l’oro del duetto a Pechino, guadagnando un totale di 99.251 e tutti i 10 perfetti per merito tecnico. La squadra russa ha vinto anche l’oro nel 2008, lasciando Davydova con un record di quattro medaglie d’oro sincro.

Dopo che Ermakova si è ritirata, Davydova si è fatta da parte per fare spazio a un nuovo duo. Oggi gareggia ancora con la squadra russa. Potrebbe eguagliare il record di medaglie alla carriera nel nuoto sincronizzato se la squadra russa si piazzasse nella competizione a squadre, e un primo posto la collocherebbe in cima alla lista d’oro della carriera. Londra sarà la terza Olimpiade di Davydova.

Davydova e la sua compagna di duetto di lunga data, Anastasia Ermakova, hanno iniziato a gareggiare insieme come juniores nel 1998. Nel 2001 hanno vinto la loro prima medaglia internazionale vincendo l’argento nel duetto ai Mondiali. Un anno dopo hanno vinto la loro prima medaglia d’oro ai campionati nazionali senior agli Europei di Berlino, dove hanno eseguito una routine quasi impeccabile (cinque 10 perfetti nel programma libero finale). Il duo ha continuato a rivendicare il titolo di duetto ai Mondiali del 2003 a Barcellona, ​​​​dove anche la squadra russa ha vinto. Per quanto riguarda l’allenamento, generalmente trascorrono otto ore in piscina ogni giorno e trascorrono altre dieci ore alla settimana allenandosi fuori dalla piscina. Davydova vive con la sua squadra in un campo di addestramento fuori Mosca.

Davydova ha iniziato a nuotare sincronizzato quando aveva sei anni dopo che i suoi genitori l’hanno portata in una piscina vicina. Cresciuta nello sport, Davydova si è laureata in economia all’Università di Mosca nel 2002. È alta 5’6” (1,69 m) e pesa circa 119 libbre (54 kg).

PROSSIMO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here