Enciclopedia dei benefici per la salute dei frutti di bosco parte 3

0
365


21. Gelsi:

Enciclopedia dei benefici per la salute dei frutti di bosco parte 3

La maggior parte di noi ricorderà la popolare filastrocca “Qui andiamo intorno al cespuglio di gelso”. Questo è un frutto multiplo che ha frutti rossi, viola o neri. Viene utilizzato per preparare torte, crostate, sciroppi, marmellate e ‘sherbats’.

I gelsi piacevolmente succulenti, aspri e dolci sono davvero ricchi di numerosi fitonutrienti flavonoidi benefici per la salute. Botanicamente, le bacche sono ottenute dall’albero del baco da seta appartenente alla famiglia delle Moraceae all’interno del genere: Morus. Nome scientifico: Morus nigra. L. In spagnolo, le bacche sono conosciute come moras.

Esistono più di cento specie di morus. In tassonomia, le specie generalmente sono identificate non dal colore dei frutti (bacche) ma dal colore dei boccioli dei fiori e delle foglie. Quindi, una pianta di morus può esibire bacche di colore diverso (nere, viola, rosse, bianche, ecc.) nella stessa pianta.

Tre specie sono state riconosciute per la loro importanza economica.

Il gelso bianco (Morus alba) è originario della Cina orientale e centrale.

Il gelso rosso o americano (Morus rubra) è originario degli Stati Uniti orientali.

Il gelso nero (Morus nigra) è originario dell’Asia occidentale.

I gelsi sono grandi alberi decidui originari delle regioni calde, temperate e subtropicali dell’Asia, dell’Africa e delle Americhe. Tecnicamente il frutto del gelso è un’aggregazione di piccoli frutti disposti longitudinalmente attorno all’asse centrale come nella mora o nel loganberry. Ogni frutto misura 2-5 cm di lunghezza. Nella maggior parte delle specie, queste bacche sono rosso porpora quando sono mature; tuttavia, possono essere bianchi, rossi, viola o più colori nello stesso frutto.

Benefici per la salute dei gelsi

Enciclopedia dei benefici per la salute dei frutti di bosco parte 3

I gelsi deliziosi, carnosi e succulenti hanno poche calorie (solo 43 calorie per 100 g). Contengono composti fitonutrienti che promuovono la salute come pigmenti polifenoli antiossidanti, minerali e vitamine che sono essenziali per una salute ottimale.

I gelsi hanno quantità significativamente elevate di fitochimici flavonoidi fenolici chiamati antociani. Studi scientifici hanno dimostrato che il consumo di bacche ha potenziali effetti sulla salute contro il cancro, l’invecchiamento e le malattie neurologiche, l’infiammazione, il diabete e le infezioni batteriche.

Le bacche contengono resveratrolo, un altro antiossidante flavonoide polifenolo. Il resveratrolo protegge dal rischio di ictus alterando i meccanismi molecolari nei vasi sanguigni; riducendo la loro suscettibilità ai danni attraverso la ridotta attività dell’angiotensina (un ormone sistemico che causa la costrizione dei vasi sanguigni che eleverebbe la pressione sanguigna) e l’aumento della produzione dell’ormone vasodilatatore, l’ossido nitrico.

Inoltre, queste bacche sono un’ottima fonte di vitamina C (36,4 mg per 100, circa il 61% della RDA), che è anche un potente antiossidante naturale. Il consumo di alimenti ricchi di vitamina C aiuta il corpo a sviluppare resistenza contro gli agenti infettivi, contrastare l’infiammazione e eliminare i dannosi radicali liberi.

Inoltre, le bacche contengono anche piccole quantità di vitamina A, vitamina E e oltre ai suddetti antiossidanti. Il consumo di gelso fornisce un altro gruppo di antiossidanti polifenolici flavonoidi che promuovono la salute come luteina, zea-xantina, ß-carotene e α-carotene in quantità piccole ma notevolmente significative. Complessivamente, questi composti aiutano ad agire come protezione dagli effetti nocivi dei radicali liberi derivati ​​dall’ossigeno e delle specie reattive dell’ossigeno (ROS) che svolgono un ruolo nell’invecchiamento e in vari processi patologici.

La zea-xantina, un importante carotenoide dietetico, si concentra selettivamente nella macula lutea retinica, dove si ritiene fornisca funzioni antiossidanti e protegga la retina dai dannosi raggi ultravioletti attraverso azioni di filtraggio della luce.

I gelsi sono un’ottima fonte di ferro, caratteristica rara tra i frutti di bosco, contengono 1,85 mg/100 g di frutti (circa il 23% della RDA). Il ferro, essendo un componente dell’emoglobina all’interno dei globuli rossi, determina la capacità di trasportare ossigeno del sangue.

Sono anche una buona fonte di minerali come potassio, manganese e magnesio. Il potassio è un componente importante dei fluidi cellulari e corporei che aiuta a controllare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Il manganese è utilizzato dall’organismo come cofattore per l’enzima antiossidante superossido dismutasi.

Sono ricchi di vitamine del gruppo B e vitamina K. Contengono ottime quantità di vitamina B-6, niacina, riboflavina e acido folico. Queste vitamine fungono da co-fattori e aiutano l’organismo nel metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dei grassi.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Disclaimer
Il Contenuto non è destinato a sostituire la consulenza medica professionale, la diagnosi o il trattamento. Chiedi sempre il parere del tuo medico o di un altro operatore sanitario qualificato per qualsiasi domanda tu possa avere riguardo a una condizione medica.

21. Gelsi:

Enciclopedia dei benefici per la salute dei frutti di bosco parte 3

La maggior parte di noi ricorderà la popolare filastrocca “Qui andiamo intorno al cespuglio di gelso”. Questo è un frutto multiplo che ha frutti rossi, viola o neri. Viene utilizzato per preparare torte, crostate, sciroppi, marmellate e ‘sherbats’.

I gelsi piacevolmente succulenti, aspri e dolci sono davvero ricchi di numerosi fitonutrienti flavonoidi benefici per la salute. Botanicamente, le bacche sono ottenute dall’albero del baco da seta appartenente alla famiglia delle Moraceae all’interno del genere: Morus. Nome scientifico: Morus nigra. L. In spagnolo, le bacche sono conosciute come moras.

Esistono più di cento specie di morus. In tassonomia, le specie generalmente sono identificate non dal colore dei frutti (bacche) ma dal colore dei boccioli dei fiori e delle foglie. Quindi, una pianta di morus può esibire bacche di colore diverso (nere, viola, rosse, bianche, ecc.) nella stessa pianta.

Tre specie sono state riconosciute per la loro importanza economica.

Il gelso bianco (Morus alba) è originario della Cina orientale e centrale.

Il gelso rosso o americano (Morus rubra) è originario degli Stati Uniti orientali.

Il gelso nero (Morus nigra) è originario dell’Asia occidentale.

I gelsi sono grandi alberi decidui originari delle regioni calde, temperate e subtropicali dell’Asia, dell’Africa e delle Americhe. Tecnicamente il frutto del gelso è un’aggregazione di piccoli frutti disposti longitudinalmente attorno all’asse centrale come nella mora o nel loganberry. Ogni frutto misura 2-5 cm di lunghezza. Nella maggior parte delle specie, queste bacche sono rosso porpora quando sono mature; tuttavia, possono essere bianchi, rossi, viola o più colori nello stesso frutto.

Benefici per la salute dei gelsi

Enciclopedia dei benefici per la salute dei frutti di bosco parte 3

I gelsi deliziosi, carnosi e succulenti hanno poche calorie (solo 43 calorie per 100 g). Contengono composti fitonutrienti che promuovono la salute come pigmenti polifenoli antiossidanti, minerali e vitamine che sono essenziali per una salute ottimale.

I gelsi hanno quantità significativamente elevate di fitochimici flavonoidi fenolici chiamati antociani. Studi scientifici hanno dimostrato che il consumo di bacche ha potenziali effetti sulla salute contro il cancro, l’invecchiamento e le malattie neurologiche, l’infiammazione, il diabete e le infezioni batteriche.

Le bacche contengono resveratrolo, un altro antiossidante flavonoide polifenolo. Il resveratrolo protegge dal rischio di ictus alterando i meccanismi molecolari nei vasi sanguigni; riducendo la loro suscettibilità ai danni attraverso la ridotta attività dell’angiotensina (un ormone sistemico che causa la costrizione dei vasi sanguigni che eleverebbe la pressione sanguigna) e l’aumento della produzione dell’ormone vasodilatatore, l’ossido nitrico.

Inoltre, queste bacche sono un’ottima fonte di vitamina C (36,4 mg per 100, circa il 61% della RDA), che è anche un potente antiossidante naturale. Il consumo di alimenti ricchi di vitamina C aiuta il corpo a sviluppare resistenza contro gli agenti infettivi, contrastare l’infiammazione e eliminare i radicali liberi dannosi.

Inoltre, le bacche contengono anche piccole quantità di vitamina A, vitamina E e oltre ai suddetti antiossidanti. Il consumo di gelso fornisce un altro gruppo di antiossidanti polifenolici flavonoidi che promuovono la salute come luteina, zea-xantina, ß-carotene e α-carotene in quantità piccole ma notevolmente significative. Complessivamente, questi composti aiutano ad agire come protezione dagli effetti nocivi dei radicali liberi derivati ​​dall’ossigeno e delle specie reattive dell’ossigeno (ROS) che svolgono un ruolo nell’invecchiamento e in vari processi patologici.

La zea-xantina, un importante carotenoide dietetico, si concentra selettivamente nella macula lutea retinica, dove si ritiene fornisca funzioni antiossidanti e protegga la retina dai dannosi raggi ultravioletti attraverso azioni di filtraggio della luce.

I gelsi sono un’ottima fonte di ferro, caratteristica rara tra i frutti di bosco, contengono 1,85 mg/100 g di frutti (circa il 23% della RDA). Il ferro, essendo un componente dell’emoglobina all’interno dei globuli rossi, determina la capacità di trasportare ossigeno del sangue.

Sono anche una buona fonte di minerali come potassio, manganese e magnesio. Il potassio è un componente importante dei fluidi cellulari e corporei che aiuta a controllare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Il manganese è utilizzato dall’organismo come cofattore per l’enzima antiossidante superossido dismutasi.

Sono ricchi di vitamine del gruppo B e vitamina K. Contengono ottime quantità di vitamina B-6, niacina, riboflavina e acido folico. Queste vitamine fungono da co-fattori e aiutano l’organismo nel metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dei grassi.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here