Funzione tiroidea e fertilità

0
493


Funzione tiroidea &  La tua fertilità

L’incapacità di concepire a causa della funzione tiroidea può essere molto frustrante e deprimente, tanto più quando il “tempo di prova” dura da molto tempo.

Se hai tentato senza successo di rimanere incinta per più di 6 mesi, prima di intraprendere procedure mediche invasive e spendere migliaia di dollari per la tecnologia di riproduzione assistita, assicurati che la tua tiroide funzioni al meglio.

Una recente ricerca, pubblicata il 23 gennaio su The Obstetrician & Gynaecologist, ha rilevato che il 2,3% delle donne con problemi di fertilità aveva una tiroide iperattiva (ipertiroidismo), rispetto all’1,5% di quelle nella popolazione generale. La condizione è anche legata all’irregolarità mestruale, hanno detto i ricercatori.

L’attuale raccomandazione dell’American College of Obstetrics and Gynecology è di iniziare lo screening per i disturbi della tiroide all’età di 35 anni.

Secondo Amanda Jefferys, ricercatrice del Bristol Centre for Reproductive Medicine presso il Southmead Hospital di Bristol, in Inghilterra, le anomalie nella funzione tiroidea possono avere un effetto negativo sulla salute riproduttiva e provocare,

  • Diminuzione del desiderio sessuale (libido).
  • tassi ridotti di concepimento
  • aumentato rischio di aborto spontaneo
  • esiti avversi della gravidanza e del neonato

Ruolo dell’ormone tiroideo Funzione

Ogni cellula del corpo dipende dagli ormoni tiroidei per la regolazione del metabolismo corporeo, i livelli di calcio nel sangue, la produzione di energia, il metabolismo dei grassi, l’utilizzo dell’ossigeno, l’equilibrio di altri ormoni e il mantenimento del peso.

Gli ormoni coinvolti nella funzione tiroidea includono l’ormone di rilascio della tiroide (TRH) rilasciato dall’ipotalamo nel cervello, che stimola la ghiandola pituitaria alla base del cervello a rilasciare l’ormone stimolante la tiroide (TSH) che a sua volta stimola la ghiandola tiroidea a produrre tiroxina ( T4) e triiodotironina (T3). Gran parte del T4 viene convertito in T3 (la forma attiva) nel fegato. Gli ormoni tiroidei sono sintetizzati dallo iodio e dall’amminoacido tirosina (dalle proteine) e la conversione nella forma attiva dipende dal minerale traccia selenio.

Funzione tiroidea e fertilità

Funzione tiroidea &  La tua fertilità

L’ipotiroidismo (tiroide ipoattiva) colpisce circa lo 0,5% delle donne in età riproduttiva.

  • Cicli anovulatori – non rilasciare un uovo / ovulazione. Questo rende impossibile la gravidanza.
  • Problemi della fase luteale – Con una breve seconda metà del ciclo mestruale un uovo fecondato non può impiantarsi in modo sicuro e finisce per lasciare il corpo nello stesso momento in cui si verificherebbero le mestruazioni (aborto spontaneo molto precoce) e viene spesso scambiato per un periodo regolare.
  • Alti livelli di prolattina – a causa di livelli elevati di ormone di rilascio della tiroide (TRH) e bassi livelli di tiroxina (T4) con conseguente ovulazione irregolare o assenza di ovulazione.
  • Altri squilibri ormonali – ridotta globulina legante gli ormoni sessuali (SHBG), predominanza di estrogeni, carenza di progesterone, che interferiscono con il corretto equilibrio ormonale riproduttivo.

Il trattamento del disturbo della tiroide può migliorare le possibilità di gravidanza, ridurre il rischio di aborto spontaneo e migliorare la salute del bambino.

Rif

  • http://www.pregnancy.com.au/

Disclaimer
Il Contenuto non è destinato a sostituire la consulenza medica professionale, la diagnosi o il trattamento. Chiedi sempre il parere del tuo medico o di un altro operatore sanitario qualificato per qualsiasi domanda tu possa avere riguardo a una condizione medica. Funzione tiroidea &  La tua fertilità

L’incapacità di concepire a causa della funzione tiroidea può essere molto frustrante e deprimente, tanto più quando il “tempo di prova” dura da molto tempo.

Se hai tentato senza successo di rimanere incinta per più di 6 mesi, prima di intraprendere procedure mediche invasive e spendere migliaia di dollari per la tecnologia di riproduzione assistita, assicurati che la tua tiroide funzioni al meglio.

Una recente ricerca, pubblicata il 23 gennaio su The Obstetrician & Gynaecologist, ha rilevato che il 2,3% delle donne con problemi di fertilità aveva una tiroide iperattiva (ipertiroidismo), rispetto all’1,5% di quelle nella popolazione generale. La condizione è anche legata all’irregolarità mestruale, hanno detto i ricercatori.

L’attuale raccomandazione dell’American College of Obstetrics and Gynecology è di iniziare lo screening per i disturbi della tiroide all’età di 35 anni.

Secondo Amanda Jefferys, ricercatrice del Bristol Centre for Reproductive Medicine presso il Southmead Hospital di Bristol, in Inghilterra, le anomalie nella funzione tiroidea possono avere un effetto negativo sulla salute riproduttiva e provocare,

  • Diminuzione del desiderio sessuale (libido).
  • tassi ridotti di concepimento
  • aumentato rischio di aborto spontaneo
  • esiti avversi della gravidanza e del neonato

Ruolo dell’ormone tiroideo Funzione

Ogni cellula del corpo dipende dagli ormoni tiroidei per la regolazione del metabolismo corporeo, i livelli di calcio nel sangue, la produzione di energia, il metabolismo dei grassi, l’utilizzo dell’ossigeno, l’equilibrio di altri ormoni e il mantenimento del peso.

Gli ormoni coinvolti nella funzione tiroidea includono l’ormone di rilascio della tiroide (TRH) rilasciato dall’ipotalamo nel cervello, che stimola la ghiandola pituitaria alla base del cervello a rilasciare l’ormone stimolante la tiroide (TSH) che a sua volta stimola la ghiandola tiroidea a produrre tiroxina ( T4) e triiodotironina (T3). Gran parte del T4 viene convertito in T3 (la forma attiva) nel fegato. Gli ormoni tiroidei sono sintetizzati dallo iodio e dall’amminoacido tirosina (dalle proteine) e la conversione nella forma attiva dipende dal minerale traccia selenio.

Funzione tiroidea e fertilità

Funzione tiroidea &  La tua fertilità

L’ipotiroidismo (tiroide ipoattiva) colpisce circa lo 0,5% delle donne in età riproduttiva.

  • Cicli anovulatori – non rilasciare un uovo / ovulazione. Questo rende impossibile la gravidanza.
  • Problemi della fase luteale – Con una breve seconda metà del ciclo mestruale un uovo fecondato non può impiantarsi in modo sicuro e finisce per lasciare il corpo nello stesso momento in cui si verificherebbero le mestruazioni (aborto spontaneo molto precoce) e viene spesso scambiato per un periodo regolare.
  • Alti livelli di prolattina – a causa di livelli elevati di ormone di rilascio della tiroide (TRH) e bassi livelli di tiroxina (T4) con conseguente ovulazione irregolare o assenza di ovulazione.
  • Altri squilibri ormonali – ridotta globulina legante gli ormoni sessuali (SHBG), predominanza di estrogeni, carenza di progesterone, che interferiscono con il corretto equilibrio ormonale riproduttivo.

Il trattamento del disturbo della tiroide può migliorare le possibilità di gravidanza, ridurre il rischio di aborto spontaneo e migliorare la salute del bambino.

Rif

  • http://www.pregnancy.com.au/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here